OK Coaching | Bastioni di Porta Nuova 21 - 20121 Milano | Via delle Querce 7 - 24048 Treviolo - Bergamo | +39 035 203608

Seguici su

10 consigli per piacere agli altri

Il 2 giugno, 2016

10 consigli per piacere agli altri

Il Coaching parte dall’assunto che ciascuno è unico e irripetibile: per questa ragione non amiamo fornire consigli generalizzati. Al fine di migliorare (anche nelle relazioni con gli altri), l’ideale è affrontare con il coach un percorso personale di sviluppo e autoconsapevolezza. Sulla base della nostra esperienza abbiamo però potuto raccogliere una breve guida con le “buona pratiche” relazionali.

Ecco come potrai comportarti per creare con gli altri, sin dal primo incontro, un rapporto positivo, costruttivo, improntato sulla fiducia.

 1. Sorridi e stabilisci il contatto oculare

La parte più istintiva del nostro cervello è programmata per impostare una “reazione” immediata alle sollecitazioni esterne. Siamo dotati di una sorta di dispositivo per la valutazione delle situazioni, anche tramite il riconoscimento delle espressioni facciali. Sorridere e ricercare il contatto oculare induce in chi ci sta di fronte un input relazionale improntato a fiducia e apertura.

2. Fai sentire importante chi ti è davanti: sii “presente” e attento

“Eccomi, sono qui”. Presenza, attenzione, concentrazione sull’altro fanno sentire importanti e apprezzati.

3. Accogli, apriti, abbassa la guardia

Sentirsi accolti è il presupposto alla creazione di un rapporto costruttivo. Serve, dunque, lasciare da parte pregiudizi e resistenze: abbassare la guardia ed aprirsi all’altro.

4. Ascolta piuttosto che parlare: concedi spazio

È la regola aurea: lascia spazio a chi ti sta di fronte! Concedigli tempo, esercitando l’ascolto attivo. Consenti all’interlocutore di esprimere se stesso in piena libertà.

5. Evita di criticare e giudicare, rifuggi il conflitto

Pensaci. Tra i tuoi conoscenti c’è quel tizio (o quella tizia) di cui hai sperimentato la negatività. Il “criticone”, che riempie i dialoghi di giudizi severi e sferzanti. Se in questo momento suonasse alla tua porta, come ti sentiresti? Evita di commettere lo stesso errore, e di indurre nell’altro il medesimo rifiuto.

6. Valorizza il “bello” e il “buono” che vedi nell’altra persona

Prova a ribaltare i canoni, che generalmente ci portano ad enfatizzare i difetti (nostri ed altrui) anziché i pregi, i deficit invece dei punti di forza. Cambia. Concentati sul “bello” e sul “buono” che vedi nell’altra persona.

7. Cerca in chi hai davanti qualcosa che ti interessi (o t’incuriosisca) davvero

Che cosa ti può “dare” quella persona in termini di interesse, curiosità, divertimento, arricchimento? Per rendere autentico il tuo atteggiamento di apertura, è utile individuare nella relazione un aspetto che favorisca il coinvolgimento profondo.

8. Non “tormentare” l’interlocutore con argomenti che non siano di suo interesse

È il logico completamento del consiglio numero 7: l’interlocutore va stimolato, non annoiato!

9. Riconosci e celebra i successi dell’altro

Se troviamo così piacevole raccontare le “cose belle” che ci sono accadute ed i successi ottenuti, a maggior ragione ci riempie di gioia il loro riconoscimento da parte degli altri. Siamo generosi, dunque, nel celebrare con autenticità i successi altrui…

10. Rendi coerente la tua comunicazione verbale, non verbale e para-verbale

Dichiarare un interesse “a parole” mantenendo però un atteggiamento non-verbale di chiusura avvelena in partenza la relazione. L’autenticità vince, sempre. Se poi chi ti sta di fronte non t’ispira al 100%, cerca perlomeno di rendere coerente ciò che dici e fai con il “come” lo affermi / esegui.

Il nostro OK coach, Gabriele Sola, è pronto ad accoglierti per accompagnarti nel percorso di crescita che ti porterà a mettere in pratica, in modo autentico ed efficace, questi 10 consigli e gli altri “segreti” che ti permetteranno di migliorare il tuo rapporto con gli altri. Ti aspettiamo!

  • Da Gabriele Sola  0 Commenti   
  • comunicazione efficace

    0 Commenti

    Inserisci un Commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *